Federazione Italiana Unihockey / Floorball

Federazione Italiana Unihockey / Floorball

L'angolo dell'arbitro

Tutti i dubbi e le domande relative al floorball trovano risposta nel Referee Wednesday

Il nostro arbitro federale Roland De Conno, membro della Commissione Arbitrale della Federazione, risponde ai quesiti degli appassionati di floorball italiani, degli atleti FIUF e dei follower di floorballmania.


1) Quali sono le misure regolamentari del campo da gioco? Esistono altre misure con cui si può giocare?  Quanto deve essere lunga la parte dedicata all'ingresso dalle panchine dei giocatori? Come devono essere posizionate le panchine, il tavolo e le panche puniti? Quali sono, se esistono, le distanze di sicurezza dopo le sponde del campo per garantire l'incolumità dei giocatori?

Il campo regolamentare misura 40 x 20 metri su campo grande e 24 x 14 metri su campo piccolo. Se non é possibile preparare un campo con le misure regolamentari si puó ricorrere alle misure minime, le quali sono 36 x 18 metri. Bisogna peró tenere costante la distanza tra le due linee di porta, che é di 33 metri. Questo vuol dire che si deve accorciare simmetricamente dietro di esse. (Campo piccolo misure minime 22 x 13 metri e distanza tra le linee di 18 metri)

Le zone di cambio sono lunghe 10 metri su campo grande e 6 metri su campo piccolo. In base alle possibilitá che offre la palestra si possono avere le panchine di riposo da un lato e le panche puniti e il segretariato dalla parte opposta, che secondo me é la soluzione migliore.  Altrimenti si possono avere tutte e tre sullo stesso lato. Bisogna peró invertire le panche puniti. Se nella prima soluzione le panche si trovano di fronte alle proprie zone di cambio, nella seconda sono vicino alla zona di cambio degli avversari.

Per il campionato italiano  la distanza di sicurezza é di 50 cm intorno al campo da gioco. In questa zona non ci possono essere oggetti, spettatori o panche.
 

2) Quando, durante lo svolgimento di una gara, l'arbitro può interrompere il gioco oppure un'azione, considerandolo evento straordinario?

Ci sono svariati motivi che possono portare ad un'interruzione del gioco straordinaria da parte dell'arbitro. Le piú comuni sono una pallina inutilizzabile, perché danneggiata durante il gioco oppure lo spostamento delle balaustre, ma sempre che il gioco si trovi nelle prossimitá. Altri casi per cui va fermato il gioco sono il ferimento di un giocatore, l'invasione del campo da parte di persone non autorizzato (che nella maggior parte dei casi é un giocatore di una terza squadra che si sta riscaldando a fianco e che recupera una pallina "scappata" ) oppure quando ci sono degli oggetti in campo che non sono legati strettamente alla partita, per esempio, a me non é mai successo per fortuna, se un tifoso dovesse lanciare qualcosa sul campo. Ovviamente le interruzioni vengono valutate dagli arbitri, come nel caso di un ferimento, se non incide gravemente sul gioco, o se l'infortunio non é grave si puó

proseguire. Viene sempre interrotto il gioco se viene a mancare la luce, o parte dei riflettori che illuminano il campo da gioco. In questo caso l'interruzione puó durare al massimo 20 minuti, dopodiché la partita viene rinviata.
 

3) Se un giocatore arrivato poco dopo l'inizio della gara, erroneamente non inserito nella lista, entra e fa un gol, questo è da convalidare? Il giocatore è da sanzionare? A referto cose deve scrivere l'arbitro?

Se non é inserito nella lista ovviamente non puó giocare. Il gol peró dev'essere convalidato.  Al giocatore purtroppo spetta il cartellino rosso. Va redatto il rapporto arbitrale per la penalitá partita indicando cosa é successo.


4) Quando e perché si dà un fallo da 10 minuti? Cosa ne consegue? 

Una penalitá personale da 10 minuti viene data non per un fallo, quanto per un comportamento antisportivo.  È l'unica casualitá che porta a questa penalitá.

Come comportamento antisportivo si intende un comportamento maleducato e scorretto nei confronti degli arbitri, dei giocatori, dei funzionari o qualsiasi persona sia presente in palestra. Fare un gesto sconsiderato, o di stizza anche nei confronti degli spettatori porta a questo genere di penalitá.

Anche una simulazione é considerata come comportamento antisportivo, anche se rare da vedere. Comportamenti che invece spesso si vedono, e non sempre vengono sanzionate come prevede il regolamento con 10 minuti di penalitá sono picchiare o calciare le balaustre o la porta, lanciare oggetti nelle zone di cambio. Ricordiamo che una penalitá di 10 minuti viene sempre accompagnata da una di 2 minuti.

Quindi in panca puniti siederanno due giocatori. Alla fine dei 2 minuti (che vengono cronometrati prima dei 10) il giocatore che accompagna torna ad eguagliare il numero dei giocatori in campo. In quel momento parte il cronometro dei 10 minuti. Trascorsi questi il rientro é previsto solo in un'interruzione di gioco con un cenno dell'arbitro.

 

5) il quale caso si danno 5 minuti di sanzione? 

Ci sono quattro azioni che portano ad una penalitá di 5 minuti. Tutte e quattro sono legate all'intensitá del gesto. Se un giocatore dá colpi forti e pericolosi con il bastone in lotta per la pallina, oppure se un giocatore attacca duramente l'avversario tipo una carica a campo aperto, o per esempio lo spinge forte o gli fa lo sgambetto in modo da farlo cadere contro le balaustre e la porta. Questi sono legati sempre ai 5 minuti. Anche un'aggancio, seppur meno frequente, viene punito in questo modo.

 

6) Si può avere stecca e paletta diversa? Cosa ne consegue? 

No, non si puó. Il bastone e la paletta devono essere della stessa marca. Anche se negli scorsi anni ci sono state diatribe perché un marchio aveva rilevato un'altro (credo fosse Excel e Canadien) e quindi le palette erano intercambiabili, le regole non sono ancora cambiate. Purtroppo una svista di questo genere puó costare al giocatore una penalitá partita per materiale non conforme.

 

7) cosa deve avere per essere ok un tavolo dei giudici? Cosa non deve mancare, per iniziare la partita sul tavolo? 

Secondo me il tavolo deve come prima cosa avere due giudici, imparziali e attenti al gioco. Non possono mancare i comandi per il tabellone, penna e referto, e un foglio dove poter annotare le parate dei portieri in modo da poterle poi inserire nel referto. Non va usato per fare bella e brutta copia del referto, usanza che purtroppo vedo ancora sui tavoli in giro per i campi. In casi di necessitá bisogna avere con se anche un cronometro o uno smartphone in modo da poter misurare il tempo se il tabellone non funziona.

 

8) in casi particolari durante una partita che meritano di essere segnalati, cosa deve fare un arbitro?

L'arbitro deve tenere una costante comunicazione con il segretariato. Oltre a comunicare i marcatori e assistman delle reti, indica anche quali penalità vengono date ai giocatori nel corso della partita. Se dovessero capitare situazioni spiacevoli, e si spera sempre di poterle evitare, dopo la partita va redatto un rapporto che si invia in federazione la quale si avvale della sentenza del giudice unico federale per combinare squalifiche ai giocatori indisciplinati.

 

Ringraziamo Roland per la disponibilità, e lo aspettiamo con le prossime domande.
Per tutti i vostri quesiti potete scrivere a comunicazione@fiuf.it e floorballmania@gmail.com 

Sponsor

eFloorball.it
Gems
SITEC
Fat Pipe