Federazione Italiana Unihockey / Floorball

Federazione Italiana Unihockey / Floorball

L'angolo dell'arbitro pt. 21

Eccoci al ventunesimo episodio della nostra rubrica, in collaborazione con FM, che approfondisce il regolamento .
 

Ringraziamo come sempre Roland DeConno Pobitzer, arbitro federale ed internazionale, ed partiamo con le domande.

1) se durante un'azione di gioco la pallina si alza e nel ricadere all'interno dell'area grande, si incastra tra il braccio ed il petto del difensore, fermando di fatto l'azione cosa succede? Può essere rigore?

Dipende dalla situazione, ma credo che sia nell’interesse di ogni giocatore entrare in possesso palla in modo corretto per spazzare (nel caso di chi difende) o per segnare (nel caso di chi attacca). Nel momento che il difensore blocca la palla con il braccio bisogna capire se si stesse profilando una chiara occasione da gol, in questo caso viene fischiato rigore, altrimenti punizione diretta e penalità di due minuti per il difensore.
 

2) se durante una partita un difensore fa un lancio scavalcando la squadra avversaria, l'ultimo difensore avversario salta fermando la pallina con la testa e dietro di lui c'è l'attaccante libero lanciato a rete, che tipo di sanzione si ravvede? 

Da regolamento viene punito con una punizione diretta a favore della squadra che ha subito il torto. 

 

3) Quando un gol arriva allo scadere del tempo ed un arbitro dà il gol, ed erroneamente fischia anche la fine della partita, ci può essere ricorso visto che per convalidare il gol bisogna battere il centro campo? 

La fine della partita viene decretata dal suono della sirena e non dal fischio dell’arbitro. Va da sé che il gol che arriva allo scadere del tempo lascia sempre del tempo residuo, seppur minimo, da giocare. Da qui la ripresa con un ingaggio dal centrocampo.
 

 

4) se durante un'azione di gioco la pallina entra in rete con la sirena che suona per la fine del tempo regolamentare, cosa fa un arbitro? Ti diamo due opzioni. 1) Se è in possesso del VAR lo guardi oppure no? Se invece non c'è il VAR, nel dubbio cosa faresti?  

Di base vale sempre la regola che nel momento che la sirena suona per la fine del tempo, l’orologio è già sullo 0. Non importa che la palla si trovi ancora a mezz’aria o altro. Rimane da dire che sono sempre delle situazioni al limite. 

Credo che se ci fosse il VAR lo sfrutterei per un’occasione del genere, siamo pur sempre umani e l’errore in una situazione così delicata può starci. Nel dubbio mi affiderei alla prima decisione presa da me o dal mio partner, generalmente l’arbitro più vicino alla rete è quello che stando sulla linea del gol può prendere la decisione più giusta.

 

5) se durante una partita dai un cartellino rosso ed alla ripresa della gara ti accorgi che il giocatore espulso in qualche modo è ancora nel rettangolo del campo, e soprattutto che in campo ci sono tutti e 5 i giocatori, come si procede?  

Un giocatore o un dirigente che ha ricevuto un cartellino rosso non può sedersi sugli spalti né tanto meno vagare per la palestra. È compito dell’organizzatore assicurarsi che chi ha subito una penalità partita si diriga negli spogliatoi. Non dovesse essere il caso posso rifiutarmi di far riprendere la partita facendo poi rapporto per quanto accaduto. Prima del fischio di inizio del periodo chiedo al capitano della squadra che ha subito il rosso, quale giocatore si recherà in panca puniti per scontare la penalità di 5 minuti correlata al cartellino rosso. 

Se al fischio di inizio noto 5 giocatori sul campo come prima azione lo faccio notare al capitano, se la squadra sceglie comunque di schierare 5 giocatori posso punire con un’altra penalità partita per chiaro disturbo volontario del gioco. C’è da dire che casi del genere sono più unici che rari. Alla fine il fair-play in questi casi risolve tutto.
 

6) sappiamo che la IFF è molto sensibile su questo argomento. Durante una partita un giocatore subisce una carica ingiustificata, e l'autore di tale gesto si allontana non curandosi nemmeno delle condizioni del giocatore, dolorante a terra: esiste la sanzione per il mancato Fair play in campo? Tu cosa pensi su questa tematica? Se non esiste la sanzione, saresti per inserirla? Se la risposta è "sì", che tipo di sanzione metteresti? 

Non ci sono sanzioni per il mancato fair-play. E onestamente non saprei nemmeno come sanzionare una situazione del genere perché sarebbe difficile capire l’intenzionalità di chi si allontana. Vuole allontanarsi per scherno? Si allontana per evitare contatti con i compagni dell’avversario? Si allontana perché consapevole della sua colpevolezza? 

Non ho mai assistito per fortuna ad un comportamento del genere, ma come minimo, oltre alla penalità per il fallo ingiustificato,  un richiamo verbale per il mancato fair-play non glielo toglierebbe nessuno.

 

Ringraziamo Roland per la disponibilità, e lo aspettiamo con le prossime domande.

Per tutti i vostri quesiti potete scrivere a comunicazione@fiuf.it e floorballmania@gmail.com

Sponsor

eFloorball.it
Gems
SITEC
Fat Pipe