Federazione Italiana Unihockey / Floorball

Federazione Italiana Unihockey / Floorball

L'angolo dell'arbitro pt.5

Ecco al consueto appuntamento settimanale con Roland De Conno, Arbitro Federale italiano, che risponde alle domande che giungono dai giocatori di floorball.

La rubrica, condivisa ed in collaborazione con Floorballmania, sta suscitando molto interesse, stando alle  domande che arrivano numerose.

 

1) Durante il rilancio del portiere  del portiere i 3 metri a suo favore, da dove devono essere conteggiati? Dal punto dove prende la pallina o da dove rilancia? Quando andò esce dall'area, il portiere può toccare la pallina con i piedi, ma la regola del doppio tocco di piede vale anche per lui?

Il portiere ha 3 secondi a disposizione per effettuare il rilancio e i 3 metri di distanza vengono calcolati da dove il portiere entra in possesso della pallina.

Il portiere quando esce dall'area viene giudicato come un giocatore di campo senza bastone. Quindi sì la regola del doppio tocco di piede viene fischiata.

 

2) Qual è il numero minimo di giocatori per una squadra per poter iniziare a giocare? Qual è il numero minimo di giocatori in campo, in una squadra sanzionata da penalità? Durante la gara, se vi sono più di due sanzioni contemporaneamente, come si gestisce la situazione? 

Per iniziare una partita bisogna avere in campo 5 giocatori più un portiere correttamente equipaggiato. Pur avendo 2 o più giocatori in panca puniti una squadra può schierare 4 giocatori in campo. 

La regola dice che non possono essere cronometrate più di due penalità contemporaneamente. Le penalità vengono quindi cronometrate nell'ordine in cui sono state date. 

Se ci sono più penalità per un giocatore, esse vengono conteggiate dalla più piccola alla più grande. Questo vuol dire che per esempio se un giocatore viene penalizzato con 10 minuti per comportamento antisportivo vengono prima cronometrate i 2 minuti che accompagnano questo genere di penalità, e poi vengono cronometrate i 10 minuti di penalita personale.

 

3) Quando si può considerare cambio scorretto ed applicare la penalità? 

(Viste le partite della Supercoppa Svizzera, si nota che in Italia si fischi molto sul gioco fisico, mentre in Svizzera appunto il corpo a corpo è maggiormente tollerato. Voi come arbitri pensate di modificare qualcosa nella linea di gara?)

Generalmente la penalità per cambio scorretto viene data quando questo influisce attivamente sul gioco oppure se la squadra ne trae un vantaggio. 

In Italia il gioco fisico viene ancora fischiato molto più di quanto vorremmo farlo per il semplice motivo che non tutte le squadre sono fisicamente attrezzate adeguatamente.

Mi spiego meglio: noi vorremmo avere un gioco fisico come lo hanno anche altre nazioni, ma spesso però i giocatori non sono fisicamente all'altezza e il gioco fisico si tramuta in un fallo. Il solo ritardo in un cambio direzione genera spesso spinte sulla schiena che non sono accettate da regolamento.

Nelle ultime stagioni siamo riusciti a rendere più fluido il gioco proprio permettendo una fisicità più accentuata, e la nostra speranza è che le squadre si abituino sempre di più e si allenino di conseguenza ad un gioco più fisico ma soprattutto corretto.

 

Ringraziamo Roland per la disponibilità, e lo aspettiamo con le prossime domande.

Per tutti i vostri quesiti potete scrivere a comunicazione@fiuf.it e floorballmania@gmail.com

Sponsor

eFloorball.it
Gems
SITEC
Fat Pipe