Federazione Italiana Unihockey / Floorball

Federazione Italiana Unihockey / Floorball

Prima intervista doppia: i portieri del Floorball Marsica

Scopriamo Nicola Benedetti e Enrica Fantauzzi, portieri "over" del Floorball Marsica

Oggi siamo sbarcati in terra marsicana per farvi conoscere due persone fantastiche, due atleti con la A maiuscola.

Vogliamo farvi conoscere coloro che con grandissima grinta, che fa invidia a tantissimi giovani, difendono la porta femminile e la porta seniores del Floorball Marsica.

In questa "intervista doppia", scoprite insieme a noi Nicola Benedetti e Enrica Fantauzzi.

 

1) Ciao Nicola, parliamo un pochino di te. Chi sei e cosa fai nella vita, oltre che giocare a Floorball?

 

Ciao a tutti, grazie per avermi dato l'opportunità di parlare di floorball con voi.
Sono Nicola Benedetti, ho da poco 58 anni e sono il portiere del  Floorball Marsica, di professione sono un medico oculista e lavoro ad Avezzano, dove vivo.


2) Inizia la tua carriera sportiva nel floorball, con il Floorball Marsica.  Raccontaci come nasce questa tua voglia di giocare?

Ho conosciuto Tonino (Antonio Lorusso, ndr), "il mister", e gli altri grazie a mia moglie Enrica, accompagnandola agli allenamenti di hockey prato femminile. Poi mi hanno proposto di giocare a floorball, dopo aver visto a Celano le Qualificazioni per i Mondiali Under19, e sono stato subito travolto da questo sport entusiasmante.


3)  Perché hai scelto il ruolo del portiere? Cosa pensi dei portieri in generale?

Ho iniziato a giocare in porta per caso, durante un allenamento, ed ho subito capito che quello era il mio posto. Da inginocchiato tra i pali si vede un gioco in maniera diversa, ed il floorball è ancora più bello.
La mia mole forse da una parte mi agevola, ma dall altra perdo in agilità. Ho iniziato a vedere molti video e a provare come muovermi, così cerco di imparare dagli altri portieri e dagli errori che faccio.
Ho molta stima dei nostri portieri, anche se non li conosco tutti.
Ho condiviso con Gianluca Corti del Floorball Club Milano l'evento degli European Masters a Torino, lo scorso anno scorso. E' stata un'esperienza meravigliosa, e per me è stato un momento prezioso.


4) Come descriveresti la tua squadra di Floorball? Dai un giudizio sulle vostre partite... Secondo te su cosa si deve lavorare?

Più che una squadra il Floorball Marsica è una famiglia, un gruppo di amici a cui piace stare insieme.
La nostra come sai è un squadra con un un'età media alta - siamo quasi tutti "masters", ovvero over35 - e per noi giocare, partecipare ad un torneo, cimentarsi con i giovani è motivo di orgoglio.  Ci impegniamo al nostro massimo ed il solo esserci è come vincere.
Se poi parliamo di tecnica e tattica, c'è molto da lavorare: noi siamo quasi autodidatti, e a parte il coach, che è un atleta, ci manca qualcuno che abbia giocato in un campionato importante, che ci dia qualche dritta e ci corregga gli errori.
La volontà e l'impegno comunque non ci mancano, noi cerchiamo di imparare da ogni partita.


5) Come va il settore giovanile del Floorball Marsica? Ti occupi dei portieri?

La mia ambizione non è certo di vincere qualcosa, ma di trasmettere la passione per questo gioco ai ragazzi e vedere un giorno una nostra squadra giocare in un campionato importante, e magari vedere un nostro ragazzo debuttare in Nazionale.
Il settore giovanile sta nascendo grazie all'impegno instancabile di Tonino e Danilo (Ranalletta, ndr).  Anche se con qualche difficoltà, sono fiducioso che ce la faremo.
Per il momento a causa del mio lavoro non sono riuscito a conciliare l'impegno con i ragazzi, ma nella prossima stagione ci proverò.


6) Quali sono le persone che stimi di più nel nostro mondo? Quale squadra nel nostro campionato ti è più simpatica?

Del gruppo del floorball Lazio-Abruzzo, giocando il campionato a Campo Piccolo, non posso che dire bene: ho conosciuto dirigenti ed atleti capaci e preparati.
Alcune squadre sono impostate più sull'aspetto tecnico e rigide, altre più flessibili, dove magari ci si concentra meno sul gioco e più su altri fattori.   Ad ogni modo chiunque si impegna affinché i giovani crescano insieme, imparando i valori più importanrti dello sport - la dedizione, l'impegno e il rispetto - ha tutta la mia simpatia e stima.


Come Federazione ringraziamo Nicola per l'impegno, la passione, ed il bell'esempio sportivo che dà ai giovani.

Volete scoprire cosa ci ha raccontato invece Enrica?   Cliccate qui:  http://www.floorballmaniatv.com/2020/06/enrica-e-nicola-passione-porta.html

Sponsor

eFloorball.it
Gems
SITEC
Fat Pipe